Antonio è un esemplare di Tethyshadros insularis lungo 4 metri e alto 1,30.

Una ricostruzione di Antonio, esemplare di Tethyshadros insularis

Si tratta del più grande e completo rettile preistorico mai ritrovato in Italia, e i suoi primi resti vennero rinvenuti negli anni ’80 nei pressi di Trieste (località Pescatore). Nel 1992 iniziarono gli scavi. Nel 1996, quando vennero estratte le zampe posteriori, si decise di scavare più in profondità, ed ecco Antonio (tutto intero).  Si trattava di un esemplare adulto o sub-adulto (6 anni di età), il quale doveva pesare intorno ai 700kg. Si trattava di un erbivoro vissuto circa 78 milioni di anni fa! Fu una scoperta davvero incredibile.

Ad “Antonio” è stato attribuito da alcuni studiosi il sesso femminile. Tale attribuzione è stata inoltre riportata su numerosi quotidiani nazionali. Tuttavia tale ipotesi è priva di fondamento. Quindi, anche se è possibile che si trattasse di un dinosauro femmina, non è al momento scientificamente dimostrabile.

Attualmente il fossile è conservato presso il Museo Civico di Storia Naturale di Trieste.

Qui di seguito potrete scoprire il sito di Tiziana Brazzatti, la scopritrice del dinosauro Antonio.
Il Sito di Tiziana Brazzanti

Maggiori info  

 

comments

Tags: antonio, dinosauro, fossile, Tethyshadros

2 commenti su Il Dinosauro “Antonio”, il più grande e completo rettile preistorico mai ritrovato in Italia!

  1. Marco Petruzzelli scrive:

    Si potrebbe avere li link della fonte scientifica…. senza esemplari di paragone (visto che gli altri sono mai stati studiati) come capire il dimorfismo sessuale della specie?

    • Dinosauri in Italia scrive:

      L’affermazione riguardante al sesso femminile è stata avanzata da alcuni studiosi e riportata su numerosi quotidiani nazionali. Tale ipotesi sembrava essere affidabile, ma facendo maggiori ricerche è emerso che tale ipotesi è priva di fondamento. La notizia sarà quindi rettificata. Grazie per l’intervento!

Lascia un Commento

*

Spam protection by WP Captcha-Free