Scienza e Arte riportano alla vita i dominatori di un Mondo perduto. Succede a Firenze presso il Museo di Storia Naturale, dove – fino al 2 Settembre – saranno in mostra le grandi ricostruzioni in grandezza naturale dei “giganti” del passato.

Si tratta di un evento itinerante realizzato dalla Geo-Model, 100% Made in Italy, che esprime l’eccellenza nazionale in un ambito della Scienza e della Paleontologia.

L’edizione attuale  ha trovato una location d’eccezione nel più prestigioso contesto naturalistico fiorentino, presso il Giardino dei Semplici e tra le collezioni paleontologiche del Museo di Storia Naturale.

40 ricostruzioni iperrealistiche di dinosauri e altri animali preistorici sono ospitate in contesti vegetazionali a suggerire gli originari ambienti di vita, in uno degli orti botanici più antichi del mondo, e tra gli scheletri fossili della massima collezione paleontologica nazionale, anch’essa importante monumento al ruolo che Firenze ha svolto nella storia della scienza.

Scipionyx samniticus – foto di FormerWorlds

Ai visitatori viene offerto un servizio di  didattica calibrata su ogni tipologia di pubblico e un bookshop dedicato con materiale divulgativo e gadget a tema.

 

La mostra è aperta dal Lunedì al Venerdì dalle 9.00 alle 17.00

http://dinosauricarneossafirenze.tumblr.com

www.dinosauri-in-carne-e-ossa.com

tel 055 2346760

 

Maggiori informazioni sulla mostra 

La mostra “Dinosauri in Carne e Ossa” è un evento culturale in campo scientifico che associa l’intrattenimento a contenuti qualitativamente garantiti da professionisti del settore. È stata realizzata da un team di specialisti interamente italiano, che cura anche una serie di manifestazioni correlate e, per ciascuna edizione, propone aggiornamenti dei contenuti, nonché una sezione dedicata al territorio ospitante progettata di volta in volta ad hoc.

Come recita il sottotitolo, “Scienza e Arte riportano alla vita i dominatori di un Mondo perduto”, la mostra assegna per la prima volta grande visibilità anche ai “paleoartisti”, termine con il quale possiamo designare illustratori, scultori, artigiani, maestri degli effetti speciali, esperti di modellazione computerizzata, delle tecniche del 3D e del virtuale, cioè tutti coloro che con grande creatività e versatilità aiutano i paleontologi a raccontare la Storia della Vita, traducendo in forma concreta e immediatamente accessibile a tutti i risultati delle loro ricerche.

“Dinosauri in Carne e Ossa” si presenta pertanto come una sorta di laboratorio itinerante interattivo che coinvolge i visitatori, portandoli a contatto con i fan, i personaggi, l’ambiente e il “dietro le quinte” di un mondo affascinante che raramente i non-specialisti hanno la possibilità di conoscere. Un’impostazione di questo tipo rappresenta una novità assoluta nel panorama delle esposizioni a tema preistorico. Il taglio innovativo, l’efficacia della comunicazione, la professionalità con cui è stata ideata e realizzata la mostra hanno decretato il suo grande successo di pubblico e le hanno guadagnato il sostegno di illustri personalità e di prestigiosi Istituti scientifici a livello nazionale e internazionale.

Spinosaurus – foto di Francesco Lemma

Per le sue caratteristiche, “Dinosauri in Carne e Ossa” è una mostra per tutti, che si rivolge a famiglie, bambini, adulti di ogni età appassionati di Scienza o semplicemente curiosi, studenti di ogni grado di istruzione. Nelle location che di volta in volta ospitano l’evento non ci sono barriere per disabili.

 

Mostra-evento itinerante realizzata da: Geo-Model di Mauro Scaggiante

Curatori: Simone Maganuco e Stefania Nosotti, paleontologi

Illustrazioni, fondali e scultura in digitale: Davide Bonadonna

Grafica: Andrea Pirondini

Partner organizzativo: Associazione Paleontologica A.P.P.I.

Con la collaborazione di: Museo di Storia Naturale di Milano

Hanno inoltre collaborato: Fosbury ADV, Prehistoric Minds, PencilTest Creative Studio

Sostengono e promuovono l’evento le seguenti personalità del mondo scientifico:

  • Fabio Marco Dalla Vecchia (paleontologo, Institut Català de Paleontologia, Universitat Autònoma de Barcelona)
  • Massimo Delfino (paleontologo, Università degli Studi di Torino)
  • Federico Fanti (paleontologo, Università degli Studi di Bologna)
  • John R. Horner (paleontologo, Museum of the Rockies, Montana State University, Bozeman, USA)
  • Ausonio Ronchi (geologo, Dipartimento di Scienze della Terra, Università degli Studi di Pavia)
  • Lorenzo Rook (paleontologo, Dipartimento di Scienze della Terra, Università degli Studi di Firenze)
  • J. Sébastien Steyer (paleontologo, Muséum national d’Histoire naturelle, Paris)

Hanno dato il loro patrocinio:

  • Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università degli Studi di Firenze
  • Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università degli Studi di Pavia
  • Dipartimento di Scienze della Terra e Geologico Ambientali dell’Università degli Studi di Bologna
  • Museo Civico di Storia naturale di Piacenza
  • Museo Geologico G. Cortesi di Castell’Arquato (PC)
  • Museo Geologico Giovanni Capellini di Bologna
  • Società Italiana di Scienze Naturali
comments

Tags: carne, carne e ossa, dinosauri, dinosauri in carne e ossa, dinosauro, firenze, geomodel, mostra, ossa

Lascia un Commento

*

Spam protection by WP Captcha-Free